Articoli

Considerazioni

Progetti

 

Benvenuto

Se qualche imprecisato motivo ti ha condotto qui, benvenuto!

Quello che vedi è il mio sito personale, un luogo che tengo per me ma che condivido volentieri; ci troverai molto di me e dei miei interessi, ma mi farebbe piacere se divenisse un luogo in cui torneresti volentieri; qui parleremo di tutto, dallo sport alla musica, di informatica e hi-tech, del mio mondo e, se lo vorrai, anche del tuo. Se ti piace scrivere registrati e inizia a pubblicare i tuoi contributi; mi farebbe piacere creare una community dinamica, allegra e alla buona, parlando di tutto sempre con un sorriso, e magari un bicchiere di buon vino.

Chiunque avrà la possibilitare di pubblicare il proprio articolo dopo essersi registrato gratuitamente. Se tutto questo ti interessa, benvenuto!

Armando Mancini

×

Messaggio

Nuova Normativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzionalità. Utilizzando il nostro sito, accetti implicitamente la possibilità di ricevere sui tuoi dispositivi dei cookie atti a migliorare e gestire la user-experience.

Leggi la documentazione della direttiva e-Privacy

Non hai acconsentito di utilizzare i cookie. Questa decisione può essere cambiata cliccando sul pulsante a fianco.

Sono stati un gruppo icona degli anni 80, degni rivali degli U2... Assistere ad un loro live era un evento...

Gli anni 80 sono stati un momento eccezionale per la musica pop e dance, forse un po' meno per la musica rock che comunque ha sfornato gruppi e cantanti notevolissimi in grado di influenzare i decenni successivi; tra le band che più ho apprezzato, oltre gli U2, i Simple Minds, capeggiati da jim Kerr sono l'esempio tipico della parabola di una band; l'inizio fu subito sfolgorante, grazie ad un pezzo elettro-new wave chiamato "new gold dream,81,82,83,84", pezzo che cavalcava le sonorità tipiche del periodo new wave; la band scozzese conosce un successo repentino e diviene l'antagonista musicale degli U2, altro gruppo che si stava affermando alla ribalta internazionale,con sessioni dal vivo giudicate addirittura superiori.

Da allora, la band miete successi su successi, ed ogni nuovo disco diventa una hit internazionale.

Assieme ai successi cresce anche l'impegno politico, schierandosi a sostegno di Nelson Mandela, contro l'apartheid e regalandoci perle come "Mandela day" o il rifacimento della canzone di Peter Gabriel "Biko"

Il front men del gruppo miete successi anche in campo femminile, sposandosi con Chrissie Hynde antante dei pretenders, e successivamente con l'icona sexy Patsy Kensit.

Il successo comincia a venire meno, ed i Simple Minds entrano in crisi creativa, realizzando dischi al di sotto del loro standard qualitativo.

I Simple Minds hanno saputo regalarmi grandissime emozioni, mescolando sapientemente l'energia del rock con un certo impegno nei testi; oltre al timbro inconconfondibile di Kerr, degno di nota anche il batterista Brian McGee.