Articoli

Considerazioni

Progetti

 

Benvenuto

Se qualche imprecisato motivo ti ha condotto qui, benvenuto!

Quello che vedi è il mio sito personale, un luogo che tengo per me ma che condivido volentieri; ci troverai molto di me e dei miei interessi, ma mi farebbe piacere se divenisse un luogo in cui torneresti volentieri; qui parleremo di tutto, dallo sport alla musica, di informatica e hi-tech, del mio mondo e, se lo vorrai, anche del tuo. Se ti piace scrivere registrati e inizia a pubblicare i tuoi contributi; mi farebbe piacere creare una community dinamica, allegra e alla buona, parlando di tutto sempre con un sorriso, e magari un bicchiere di buon vino.

Chiunque avrà la possibilitare di pubblicare il proprio articolo dopo essersi registrato gratuitamente. Se tutto questo ti interessa, benvenuto!

Armando Mancini

University of Washington

Buone notizie per gli utilizzatori di smartphone perennemente a secco di batteria; ricercatori dell'universitò di Washington hanno ideato un nuovo sistema denominato "sistema wi-fi passivo" in grado di consumare fino a 10000 volte meno degli attuali wi-fi piuttosto voraci di energia.

Gli odierni sistemi potrebbero essere presto soppiantati da questo sistema molto efficiente in grado di funzionare sfruttando la rete elettrica e un piccolo hub collegato alla presa; il sistema è in grado di raggiungere velocità discrete, 11 megabits per secondo e copre distanze di circa 30 metri.

 

Compatibile con gil standard esistenti, nelle intenzioni dei ricercatori il sistema rivoluzionerà l'internet delle cose, consentendo di collegare praticamente qualunque dispositivo domestico, cosa fino ad ora preclusa, aprendo scenari fantascientifici, perchè non è necessario avere una fonte di energia esterna; inoltre si potranno aprire nuove frontiere di comunicazione .

La ricerca è stata finanziata da National Science Foundation, università di Washington e Qualcomm, e sarà presentata al simposio USENIX.

Le prospettive commerciali sono importanti e non a caso l'università di Washington ha creato appositamente una startup per la commercializzazione chiamata Jeeva Wireless, che promette faville commercialmente parlando.

Qui il video ufficiale dell'università di Washington